Zoomark Srl
servizi facebook contatti
 
 
 
cani Cani
gatti Gatti
acquariologia Acquariologia
piccoli animali Piccoli animali
è bene sapere
storie di animali Storie di animali
parliamoi di cani Parliamo di... E' bene sapere
   
Pet Therapy
Pet therapy nelle carceri
La presenza di un animale domestico all’interno di una prigione può giocare un ruolo importante perché può contribuire efficacemente a risolvere o attenuare diverse situazioni difficili, tipiche delle strutture detentive.
Un problema comune a qualsiasi tipo di struttura d’isolamento è il tempo che non passa mai, tempo che non si sa mai come occupare.
La maggior parte delle ore della giornata non sono occupate da impegni preordinati, ma sono a disposizione del detenuto che può riempirle passeggiando, lavorando o partecipando ai corsi di recupero.
Non tutti possono lavorare,ma soprattutto non in tutte la carceri ci sono corsi da frequentare.
Così noia, senso di inutilità, monotonia diventano un appuntamento quotidiano. Un altro problema che può presentarsi è la mancanza di comunicazione specialmente tra detenuti e personale, creando così tensioni nei rapporti e chiusura in se stessi.
Un altro problema che si può incontrare è la carenza dei legami affettivi; mancanza dei figli, del coniuge, dei genitori. In un contesto così, la solitudine, la depressione, l’assenza di autostima sono sentimenti che prendono facilmente il sopravvento e prolungano la condanna oltre i suoi limiti temporali, causando difficoltà per il reinserimento nella società.
L’utilizzo di animali in questa realtà diventa allora efficace attraverso diversi meccanismi che tendono a riequilibrare tali situazioni: costituiscono un impegno e un’occupazione del proprio tempo, favoriscono le interazioni tra le persone, facilitano un dialogo e una collaborazione tra carcerati e personale, donano affetto, restituiscono fiducia in se stessi.

...e così se ne andarono via insieme. Ma ovunque vadano e qualunque cosa succeda loro lungo la strada, in quel luogo incantato in cima alla Foresta ci saranno sempre un bambino e il suo orsetto che giocano...
A. A. Milne, La strada di Puh
 
 
Tratto dal numero 39 di Zoomark News
 
> VEDI ALTRI DI: PET THERAPY > VEDI TUTTI
album di famiglia
Album di famiglia
 
le domande ai lettori
 
Da oltre due anni sono proprietario di un Golden Retriever maschio che da sempre alimento con delle ottime crocchette. Ultimamente alcuni conoscenti mi hanno parlato della dieta Barf, voi cosa ne pensate? Claudio, Biella. risposta >
 
La mia gattina di tre anni è molto attiva, mi pare in buona salute, ma la trovo particolarmente magra. Quale alimentazione mi consigliate per “ingrassarla” un po’? Anita, Pralungo. risposta >
 
Ho un cucciolo di 2 mesi di Cavalier King e vorrei che imparasse a fare i suoi bisognini sulla traversina, ma sono un poco in difficoltà, cosa dovrei fare? Renata, Pettinengo. risposta >
 
VEDI TUTTE