Zoomark Srl
servizi facebook contatti
 
 
 
cani Cani
gatti Gatti
acquariologia Acquariologia
piccoli animali Piccoli animali
è bene sapere
storie di animali Storie di animali
parliamoi di cani Parliamo di... E' bene sapere
   
Quando il peso inizia a pesare
Dott.ssa Roberta Piccolo, Medico Veterinario

L’obesità costituisce una della patologie nutrizionali maggiormente diffuse nelle società benestanti del nostro secolo; coinvolge un’elevata percentuale di uomini e di riflesso, anche, i loro animali domestici, che siano gatti o cani indifferentemente.
In Italia, qualche anno fa, è stata condotta una ricerca in merito che ha evidenziato una percentuale di sovrappeso e di obesità pari al 35%. Se andiamo a scorporare questo dato si osserva che circa il 30% degli animali in sovrappeso ha un proprietario obeso e che la specie felina è quella che presenta la percentuale più elevata.
Questi sono dati molto significativi se li esaminiamo all’interno della complessa relazione uomo-animale.
I nostri pet sono diventati parte integrante della nostra famiglia e come tali, spesso, rispecchiano i nostri disagi, le nostre paure e purtroppo anche le nostre patologie.
In molte situazioni la dimensione affettiva si esprime esclusivamente attraverso la somministrazione di cibo, credendo che ogni richiesta da parte del nostro pet sia mirata al proprio sostentamento, questo però non solo predispone all’obesità ma risulta insufficiente a soddisfare i fabbisogni relazionali dei nostri amici a quattro zampe. All’interno del binomio uomo-animale, infatti, sono necessari il gioco, la collaborazione, la condivisione di esperienze e l’incontro con co-specifici.
Se consideriamo la percentuale sempre più elevata di pet che vive in appartamento, non possiamo non considerare la necessità di un piano alimentare specifico e di un corretto arricchimento ambientale.
Cani e gatti devono poter godere di una zona per il riposo e di una zona dove interagire con il proprio compagno umano. Questi animali, spesso lasciati soli per diverse ore per ragioni lavorative, richiedono maggiore attenzione da parte nostra.
Quando si parla di arricchimento ambientale per il gatto si fa riferimento, principalmente, a tiragraffi, tunnel, giochi, fontanelle per l’acqua. ?Tutto questo evita che l’animale mangi per noia e che dedichi troppe ore alla pulizia personale, eliminando così un altro problema, i boli di pelo.
I cani, invece, dovrebbero poter compiere un’attività fisica di almeno 30-60 minuti al giorno, di diversa intensità, lungo percorsi differenti, con stimolazioni sempre nuove, non è perciò sufficiente solo la classica passeggiatina quotidiana.
L’attenzione alla forma fisica del nostro amico pet diventa così di primaria importanza nella vita di tutti i giorni. È bene ricordare, infatti, che l’obesità può comportare una serie di conseguenze medio gravi, come il diabete mellito di tipo II nel gatto, patologie cardiovascolari, problemi ortopedici, infertilità, problemi cutanei, ridotta resistenza fisica e minor tolleranza al caldo.
Esistono, inoltre, alcuni fattori predisponenti cosiddetti “endogeni” come la razza, ad esempio nel cane si fa riferimento al Labrador, al Bassotto, al Cocker Spaniel e al Beagle, il sesso, lo stato riproduttivo, l’età e fattori “esogeni” quali il livello di attività e la composizione dell’alimento.
Proprio in riferimento alla dieta, esistono sul mercato diversi prodotti specifici per il trattamento dell’obesità che possono essere raggruppati in due categorie: ‘Obesity’ da utilizzare nelle fasi iniziali fino al raggiungimento del peso ideale e altri da somministrare successivamente per il mantenimento del peso raggiunto, i cosiddetti ‘Light’.
Ovviamente, senza un corretto livello di attività fisica e una stretta collaborazione da parte del proprietario, l’alimento di per se non può risolvere completamente questo tipo di patologia, da qui l’importanza di una corretta relazione uomo-animale.
 
 
Tratto dal numero 39 di Zoomark News
 
> VEDI ALTRI DI: > VEDI TUTTI
album di famiglia
Album di famiglia
 
le domande ai lettori
 
Da oltre due anni sono proprietario di un Golden Retriever maschio che da sempre alimento con delle ottime crocchette. Ultimamente alcuni conoscenti mi hanno parlato della dieta Barf, voi cosa ne pensate? Claudio, Biella. risposta >
 
La mia gattina di tre anni è molto attiva, mi pare in buona salute, ma la trovo particolarmente magra. Quale alimentazione mi consigliate per “ingrassarla” un po’? Anita, Pralungo. risposta >
 
Ho un cucciolo di 2 mesi di Cavalier King e vorrei che imparasse a fare i suoi bisognini sulla traversina, ma sono un poco in difficoltà, cosa dovrei fare? Renata, Pettinengo. risposta >
 
VEDI TUTTE