Zoomark Srl
servizi facebook contatti
 
 
 
cani Cani
gatti Gatti
acquariologia Acquariologia
piccoli animali Piccoli animali
è bene sapere
storie di animali Storie di animali
parliamoi di cani Parliamo di... E' bene sapere
   
consigli pratici
Non facciamogli... la festa
Le festività natalizie sono ricche di profumi, colori, sapori; le nostre case si arricchiscono di addobbi, fiori, piante e di tutto quello che racconta la poesia e l’allegria delle feste.
La casa, che per cani e gatti è un angolo di paradiso, può però nascondere molti pericoli, soprattutto nel periodo per noi più bello.
Abete, vischio, agrifoglio e stella di natale sono una tentazione e aspettano solo di essere mordicchiate dai nostri fedeli amici a quattro zampe, rischiando di causare gravi avvelenamenti.
Pertanto, ricordiamoci che nell’abbellire tutti gli angoli della casa con fiori o piante potremmo creare dei seri problemi al nostro cane o gatto, soprattutto se abituato a vivere libero all’interno dell’abitazione, quindi la prima cosa da fare sarà valutare i rischi, evitando di sistemare le piante a portata di muso.
Se possediamo un agrifoglio, state pur certi che, prima o poi, andranno ad annusare le bacche rosse che sono molto attraenti sia per i bambini che per i gatti e che possono causare vomito, diarrea e depressione.
Posizioniamolo quindi in un angolo inaccessibile al nostro amico.
Un altro classico del Natale è il vischio che in quantità eccessive potrebbe causare difficoltà respiratorie e tachicardia: sarà meglio appendere questi rami sulla porta di casa o in terrazza.
Fate attenzione anche alla Stella di Natale, la pianta che solitamente viene regalata o messa sotto l’albero; se viene ingerita da cani o gatti può causare irritazioni alla bocca e allo stomaco, anche se, a differenza di altre piante, è meno tossica.
Se vogliamo evitare tutte queste problematiche poniamo molta attenzione a dove collochiamo queste piante e, se possibile, teniamole su davanzali, balconi o terrazzi.
Naturalmente, se ci accorgiamo che il nostro gatto o cane ha rosicchiato qualche pianta sospetta, contattiamo immediatamente il Veterinario, che dopo gli accertamenti del caso potrà stabilire se è in corso un avvelenamento e adottare la giusta terapia.
 
 
Tratto dal numero 41 di Zoomark News
 
> VEDI ALTRI DI: CONSIGLI PRATICI > VEDI TUTTI
album di famiglia
Album di famiglia
 
le domande ai lettori
 
Da oltre due anni sono proprietario di un Golden Retriever maschio che da sempre alimento con delle ottime crocchette. Ultimamente alcuni conoscenti mi hanno parlato della dieta Barf, voi cosa ne pensate? Claudio, Biella. risposta >
 
La mia gattina di tre anni è molto attiva, mi pare in buona salute, ma la trovo particolarmente magra. Quale alimentazione mi consigliate per “ingrassarla” un po’? Anita, Pralungo. risposta >
 
Ho un cucciolo di 2 mesi di Cavalier King e vorrei che imparasse a fare i suoi bisognini sulla traversina, ma sono un poco in difficoltà, cosa dovrei fare? Renata, Pettinengo. risposta >
 
VEDI TUTTE