Zoomark Srl
servizi facebook contatti
 
 
 
cani Cani
gatti Gatti
acquariologia Acquariologia
piccoli animali
è bene sapere E' bene sapere
storie di animali Storie di animali
parliamoi di cani Parliamo di... Piccoli animali
   
uccelli
La cocorita
I pappagallini ondulati, di cui fan parte le Cocorite, sono fra gli alati quelli che godono le maggiori preferenze degli allevatori di tutto il mondo.
Le cocorite non cantano, emettono solo un cicaleccio, né spiacevole né melodioso. Esse si adattano facilmente alla presenza dell’uomo. Inoltre la cocorita offre tantissime soddisfazioni: cerca le coccole e la compagnia del proprietario e anche dei suoi familiari, e se ha l’abitudine di fare ogni tanto qualche volo in libertà nella stanza, non tarda a posarsi presto sulle dita o sulla spalla della persona nota e cara.
Le caratteristiche morfologiche: la lunghezza dalla testa alla punta della coda deve essere circa 21 cm., la testa allungata e ben proporzionata con occhi vivaci e simmetrici rispetto al becco che dovrà essere forte e robusto. Le ali devono avere una lunghezza pari ai 2/5 del corpo, le zampe sono robuste e prensili e la coda deve essere diritta e terminare con due penne lunghe. Il colore del piumaggio deve essere brillante e vivace con le macchie ben definite; impossibile elencare tutte le varietà di colore, in quanto dall’originario ondulato di tinta verde è derivata un’infinita gamma di colori. Le cocorite sono dei pappagallini molto docili e mansueti e questo per loro a volte si trasforma in una condanna: molti infatti credono che le cocorite non necessitano di gabbie spaziose proprio perché si muovono raramente e spiccano piccoli voli.
La gabbia delle cocorite dovrà essere ampia e spaziosa, così che i volatili vi si possano muovere a proprio agio.
La gabbia inoltre dovrà essere provvista di numerosi punti d’appoggio, sui quali possano posarsi dedicandosi alle loro caratteristiche acrobazie ogni volta che lo desiderano.
La cocorita è essenzialmente un uccello granivoro quindi l’alimentazione ideale sarà costituita da semi miscelati nella giusta misura, del tipo: miglio, avena, panico semi di girasole, grano, scagliola e niger oltre a specifici pastoncini. Nella gabbia non fate mai mancare l’osso di seppia, mentre sul fondo un igienico foglio sabbiato o del grit marino.
 
 
Tratto dal numero 3 di Zoomark News
 
> VEDI ALTRI DI: UCCELLI > VEDI TUTTI
album di famiglia
Album di famiglia
 
le domande ai lettori
 
Da oltre due anni sono proprietario di un Golden Retriever maschio che da sempre alimento con delle ottime crocchette. Ultimamente alcuni conoscenti mi hanno parlato della dieta Barf, voi cosa ne pensate? Claudio, Biella. risposta >
 
La mia gattina di tre anni è molto attiva, mi pare in buona salute, ma la trovo particolarmente magra. Quale alimentazione mi consigliate per “ingrassarla” un po’? Anita, Pralungo. risposta >
 
Ho un cucciolo di 2 mesi di Cavalier King e vorrei che imparasse a fare i suoi bisognini sulla traversina, ma sono un poco in difficoltà, cosa dovrei fare? Renata, Pettinengo. risposta >
 
VEDI TUTTE