Zoomark Srl
servizi facebook contatti
 
 
 
cani Cani
gatti Gatti
acquariologia Acquariologia
piccoli animali
è bene sapere E' bene sapere
storie di animali Storie di animali
parliamoi di cani Parliamo di... Piccoli animali
   
roditori
Il furetto
Nonostante sia tradizionalmente classificato tra gli animali esotici, il furetto è un animale domestico a tutti gli effetti, originario dell’Europa ed allevato dall’uomo da più di 2000 anni.
Avere un furetto non è dunque una cosa bizzarra ed eccentrica, come lo è per molti animali esotici tenuti in cattività.
Il furetto è docile, allegro, intelligente e socievole: può dare altrettante soddisfazioni di un cane o gatto.
Di taglia ridotta, silenzioso e pulito, si adatta perfettamente alla vita di appartamento, senza soffrire per la mancanza di spazi aperti. La sua facilità di allevamento ne fa un animale adatto a chiunque possa dedicargli un po’ di tempo e di attenzione.
Il furetto è un mammifero appartenente alla famiglia dei Mustelidi.
Si ritiene che derivi dall’addomesticamento della puzzola europea.
Il termine furo, infatti, indica una sottospecie della puzzola, a cui peraltro assomiglia moltissimo e con la quale può produrre prole fertile.
I Greci ed i Romani iniziarono ad allevarli circa duemila anni fa e vennero inizialmente utilizzati per la caccia, sfruttando le capacità di questi piccoli mammiferi di infilarsi nelle tane e nelle gallerie scavate dalla selvaggina. La popolarità del furetto come animale da compagnia è relativamente recente ed è dovuta alla scoperta che con la sterilizzazione è possibile eliminare in modo permanente l’odore caratteristico che emanano e che li renderebbero inadatti alla vita in appartamento. La diffusione di questo simpatico animale è massima negli Stati Uniti, dove si contano milioni di furetti domestici, proprio per questo l’America ha adottato questo piccolo Mustelide come uno degli animali da compagnia preferiti.
Il furetto possiede un corpo allungato ed arti tozzi. La testa è triangolare, più larga nei maschi e più appuntita nelle femmine, con occhi piccoli e rotondi di vario colore ed orecchie di piccole dimensioni. Il collo è lungo ed ha lo stesso diametro della testa, per cui se lo si vuole portare al guinzaglio si devono usare i collari a pettorina, in modo che non si sfilino dal collo.
Il mantello è composto da due tipi di pelo: uno, principale, più lungo e rigido, è di colore solitamente più scuro; l’altro, il sottopelo, è più sottile, morbido e corto; esistono oltre trenta varianti di colore passando dal bianco al nero con sfumature dal crema al marrone dal grigio al roano.
L’acquisto di questo simpatico animaletto, non deve mai essere per impulso o per avere qualcosa di originale da esibire agli amici, ma solo dopo attente considerazioni: infatti bisogna fornirgli un’alimentazione adeguata alle sue esigenze e di ottima qualità, mettergli a disposizione una gabbia spaziosa e dei giocattoli sicuri, dedicargli ogni giorno un po’ di tempo per giocare e coccolarlo, vaccinarlo regolarmente tutti gli anni, farlo sterilizzare se non si è interessati alla riproduzione, lasciarlo libero solo in un ambiente sicuro e possibilmente non in presenza di cani, gatti e bambini piccoli.
La vita media è di 8/10 anni, mentre quelli di origine americana hanno una durata di vita inferiore.
 
 
Tratto dal numero 4 di Zoomark News
 
> VEDI ALTRI DI: RODITORI > VEDI TUTTI
album di famiglia
Album di famiglia
 
le domande ai lettori
 
Da oltre due anni sono proprietario di un Golden Retriever maschio che da sempre alimento con delle ottime crocchette. Ultimamente alcuni conoscenti mi hanno parlato della dieta Barf, voi cosa ne pensate? Claudio, Biella. risposta >
 
La mia gattina di tre anni è molto attiva, mi pare in buona salute, ma la trovo particolarmente magra. Quale alimentazione mi consigliate per “ingrassarla” un po’? Anita, Pralungo. risposta >
 
Ho un cucciolo di 2 mesi di Cavalier King e vorrei che imparasse a fare i suoi bisognini sulla traversina, ma sono un poco in difficoltà, cosa dovrei fare? Renata, Pettinengo. risposta >
 
VEDI TUTTE